TUTTI CONTRO TUTTI PDF Stampa E-mail

TUTTI CONTRO TUTTI

Un 15enne ucciso durante una tentata rapina, da lui messa in atto verso un uomo che si difende e gli spara. Quell’uomo è in realtà un carabiniere che all’improvviso si trova catapultato dalla posizione di uomo di giustizia a giustiziere. Un’Italia che commenta questa vicenda trasformando ora l’uno, ora l’altro nel mostro del giorno. La famiglia della vittima che piange il proprio ragazzo. Ma che al tempo stesso attacca e aggredisce fisicamente il luogo dove è stato portato per le cure e poi è morto. Generando panico e devastazione e reclamando tale reazione come un diritto inoppugnabile.

Tutti contro tutti. E’ una scena da Far West. Dove tutti agiscono, tutti urlano, tutti fanno danni. E’ una vicenda piena di dolore e di sconvolgimenti che dimostra, nel concreto, quanto il gesto impulsivo sia ormai la “regola” che guida i nostri movimenti. E come rimettere la ragione al centro delle nostre vite sembri più che mai una missione impossibile. ....(Post pubblicato su FB)

Per leggere l'articolo di Pellai pubblicato da Famiglia Cristiana CLICCA QUI