LA CLESSIDRA Associazione Arci di Volontariato
Creare dei legami

Creare relazioni dà significato alla nostra vita insieme e consente di prendere parte con agio e profondità a ogni esperienza. Rendiamo la scuola un contesto accogliente e inclusivo nel quale risuoni la “musica educativa” che suoniamo assieme.

Pensiamo alla scuola non in astratto ma alla nostra scuola, con i suoi colori, i suoi spazi, le persone che la abitano. Il lavoro più importante che ci aspetta è intessere relazioni, “creare dei legami”, come ci insegna il “Piccolo Principe” di A. de Saint-Exupéry. Clicca qui per leggere tutto l'articolo di Maurizia Butturini pubblicato da GiuntiScuola

 
Sessualità infantile: niente paura

Intorno ai due anni di vita, in occasione della scelta di togliere il pannolino, aumenterà l’interesse del bambino per i genitali. Un processo che non va contrastato ma educato.

L’esplorazione e i tentativi di masturbazione a questa età rappresentano il raggiungimento di un’altra fase di sviluppo. I bambini giocano con il proprio pene procurandosi a volte una erezione mentre le bambine scoprono la vagina e possono provare ad introdurvi degli oggetti.

Li afferma in un suo articolo Beatrice De Biasi in un suo articolo pubblicato su GiuntiScuola. Per leggere tutto l'articolo Clicca Qui

 
Il cassetto della creatività

Giochi “fatti di niente” al nido e in famiglia, con tanti oggetti di uso quotidiano e materiali naturali, per sperimentare la meraviglia della scoperta e narrare storie.

Abituare i bambini ad essere curiosi delle cose che ci circondano, siano queste naturali o oggetti di uso quotidiano, fa sì che possano sperimentare la meraviglia della scoperta e germogli in loro il desiderio di conoscenza.

Articolo di Tania Mariotti pubblicato da GiuntiScuola. Per leggere tutto Clicca Qui

 
Il cibo come relazione d'amore

I bambini possono comunicare disagi ed emozioni con il rifiuto del cibo o la voracità. Qual è il compito educativo degli adulti?

Il cibo e la funzione nutritiva si intrecciano ad una dimensione affettiva. L’adulto, prendendosi cura del neonato offre il proprio amore, un amore sempre irripetibile e unico e la poppata del neonato o la pappa oltre a nutrire il bambino costituiscono il “cibo per la relazione”.

Per continuare a leggere l'articolo di Beatrice De Biasi pubblicato da GiuntiScuola Clicca qui

 
Darsi valore per dare valore ai bambini e al nido

Il Nido d'Infanzia

La professionalità degli educatori è un indicatore della qualità del nido. E lo strumento principale per garantirla è la formazione.

Articolo di Anna Lia Galardini pubblicato da GiuntiScuola. Per leggere tutto Clicca Qui


 
Niente chemio alla figlia malata di leucemia, andavano condannati quei genitori?

Eleonora è morta nel 2016 perchè padre e madre erano ricorsi a cure alternative a quelle scientifiche. Il Tribunale di Padova ha comminato una pena di due anni per omicidio colposo.

Ma la potestà di padre e madre ha un limite?

Per leggere l'opinione di Alberto Pellai pubblicata su Famiglia Cristiana Clicca Qui

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 23